Requisiti del richiedente

• Residenza nel Comune di Dicomano • Residenza in altro comune, previa acquisizione del nulla osta del Comune di residenza

Documentazione da presentare

  • una fotografia. La fotografia deve essere su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto, ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile, secondo le prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle fotografie per il passaporto, applicabili anche alla CIE. Le dimensioni della foto devono essere pari a Larghezza: 35mm; Altezza minima: 45mm. Tutte le caratteristiche sono descritte sul sito 'Linea amica' del Governo disponibile nella sezione Link :http://www.lineaamica.gov.it/
  • tessera sanitaria / codice fiscale
  • carta d'identità scaduta o in scadenza da restituire all'Ufficio In caso di furto e smarrimento In caso di furto o smarrimento è necessario portare la denuncia ed un documento di riconoscimento:
  • denuncia di furto o smarrimento resa presso le autorità competenti (Questura, Carabinieri, Polizia Municipale). E' valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana; nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (esempio polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e consegnata all'ufficio anagrafe
  • documenti di riconoscimento:  passaporto,  patente di guida, porto d'armi, tessere ministeriali, libretti di pensione con foto, permesso provvisorio di guida con fotografia rilasciato dalla Questura (valido fino al ricevimento del duplicato della patente di guida).

Se l'interessato non possiede alcuno dei documenti sopra elencati si procederà all'identificazione d'ufficio (tramite cartellino d'archivio con fotografia); l'ufficio si riserva di chiedere la presenza di due testimoni anche parenti del richiedente, che abbiano un documento di riconoscimento valido qualora l'identificazione d'ufficio non sia possibile.

Rilascio ai Cittadini maggiorenni.

La CIE vale come documento d'identità, è valida all'espatrio nei Paesi dell'area Schengen.

Rilascio ai Cittadini minorenni:

• Per il rilascio della carta d'identità valida all'espatrio il minore deve presentarsi accompagnato da entrambi i genitori (o esercente la potestà) muniti di un documento d'identità per firmare entrambi l'atto di assenso. Nel caso uno dei genitori sia assolutamente impossibilitato a presentarsi il cittadino minorenne può presentarsi accompagnato da un solo genitore munito di documento di riconoscimento valido e dell’atto di assenso firmato dal genitore assente con allegata fotocopia del documento d'identità del genitore assente (il modulo è scaricabile in allegato o ritirabile presso tutte le sedi d’anagrafe e deve essere consegnato all’Ufficiale d’Anagrafe).

• Per il rilascio della carta d'identità non valida all'espatrio il cittadino minorenne deve presentarsi accompagnato da un genitore (o esercente la potestà) munito di documento d’identità valido.

Per i minori sotto tutela occorre la presenza del tutore che deve esibire la documentazione riguardante la tutela. Se manca l'autorizzazione di un genitore serve l'autorizzazione del Giudice tutelare.

 

Validità del documento:

• 10 anni per i maggiorenni

• 3 anni per i minori di 3 anni

• 5 anni per i minori di età compresa fra i 3 ed i 18 anni.

La scadenza è alla data del compleanno successivo ai 3, 5 o 10 anni trascorsi dalla data del rilascio.

Quando si rinnova:

• Alla scadenza: a partire dal 180° giorno prima della scadenza

• Per smarrimento o furto: occorre fare la denuncia presso la Questura o i Carabinieri o presso la Polizia Municipale conoscendo il numero del documento, che può essere richiesto all’Anagrafe.

• Per deterioramento: occorre portare all'Anagrafe la Carta di Identità deteriorata, oltre alla documentazione richiesta per il rilascio.

• Per distruzione: occorre firmare una dichiarazione che sarà preparata dall'Ufficio o fare denuncia presso la Polizia Municipale.

• Per cambiamento dei seguenti dati personali: nome, cognome, data e luogo di nascita, acquisizione della cittadinanza italiana.

 

Iter procedura

Dal 17/04/2018 viene rilasciata solo carta d'identità elettronica (CIE) e non sarà più rilasciata la carta d'identità cartacea.

La carta d'identità cartacea rimane valida fino alla scadenza e non è possibile sostituire anticipatamente la carta cartacea con quella elettronica tranne in caso di smarrimento, furto, deterioramento o aggiornamento dati.

La Carta d'Identità Elettronica ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed è dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici, come le impronte digitali.

La CIE non sarà stampata e consegnata direttamente al momento della richiesta, ma il documento verrà spedito dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato e consegnato da Poste Italiane, tramite lettera raccomandata, entro 6 giorni lavorativi dall'emissione, all'indirizzo indicato dal richiedente che potrà individuare anche un delegato al ritiro.

Costi

Il costo per il rilascio della CIE è:

• 22,20 euro in caso di primo rilascio, furto, aggiornamento dati

• 27,36 euro in caso di smarrimento o deterioramento (si precisa che il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25/05/2016 fissa in 16,79 euro il rimborso a favore dell'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato a cui sono aggiunti i diritti fissi di segreteria).

Il pagamento potrà avvenire solo in contanti

Informazioni

SPID

Al momento della richiesta della CIE verrà consegnato parte del codice PIN ad essa collegato. L'altra parte del codice sarà consegnato in busta chiusa, insieme alla CIE. Questo codice, associato alla CIE potrà essere utilizzato per ottenere le credenziali SPID completamente on line senza farsi identificare di persona, seguendo le indicazioni riportate sul sito www.spid.gov.it. In questo caso è necessario un lettore di smart card.

Donazione organi e tessuti

Durante il rilascio/rinnovo della CIE è possibile esprimere il proprio consenso o il proprio diniego alla donazione di organi e tessuti.

Avvertenze

Valore della carta d'identità presso altre pubbliche amministrazioni

I dati relativi a cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza e e residenza contenuti nella Carta d'Identità, se ancora validi, possono essere utilizzati dall'interessato nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni (o dei gestori di pubblici servizi) per comprovare la propria posizione; in questo caso le Pubbliche Amministrazioni (o i gestori di pubblici servizi) non possono richiedere certificati attestanti i dati contenuti nel documento.

Espatrio dei minori:

I minori di 14 anni possono espatriare:

• con i genitori con carta di identità valida per l'espatrio con riportati nel retro il nome dei genitori;

• con persona diversa dai genitori o dal tutore legale con carta di identità valida all'espatrio e specifica dichiarazione convalidata dalla Questura.

I minori tra 14 e 18 anni possono espatriare con carta valida per l'espatrio

Normativa di riferimento

  • Normativa Regio Decreto 06.05.1940 n. 635 articoli 288 - 294
  • Legge 18.02.1963 n. 224
  • Decreto del Presidente della Repubblica 30.12.1965 n. 1656
  • Legge 21.11.1967 n. 1185
  • Legge 04.04.1977 n. 127

Riferimenti e contatti

Ufficio
Sportello al cittadino
Referente
La Russa Tamara - Cieri Lucia
Responsabile
Dr.ssa Cristina Braschi
Indirizzo
Piazza della Repubblica 3
Tel
0558385402
Fax
0558385423
E-mail
anagrafe@comune.dicomano.fi.it

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *